Privacy Policy

Comunichiamo a tutti gli interessati che il Titolare del Trattamento dei dati personali raccolti su questo sito ai sensi e per gli effetti del Codice della Privacy è CCE soc. Coop. con sede in Napoli, via Cappella Vecchia 11. Conformemente all'impegno e alla cura che CCESTUDIO dedica alla tutela dei dati personali, La informiamo sulle modalità, finalità e ambito di comunicazione e diffusione dei Suoi dati personali e sui Suoi diritti, in conformità all'art. 13 del D. Lgs. 196/2003. Dati di navigazione Le procedure software e il sistema informatico preposto al funzionamento del sito web acquisiscono, nel corso del loro...

Continue Reading →

Cookies

I cookie utilizzati dal sito emmeci.co servono al corretto funzionamento del portale e ci aiutano a migliorare l'organizzazione dei contenuti e la fruibilità del sito attraverso la rilevazione anonima del comportamento dei visitatori. Il sito emmeci.co non utilizza cookie che vengono inviati da siti diversi dal portale stesso (cookie di terze parti) e non utilizza alcun cookie di profilazione volto a creare profili relativi all'utente. Il sito emmeci.co utilizza esclusivamente cookie tecnici. Cosa sono i cookie? I cookie sono piccoli file di testo che i siti inviano al browser sul dispositivo utilizzato dall'utente (computer, tablet, smartphone, notebook) e sui quali sono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti durante la visita corrente o la visita successiva. Cosa sono...

Continue Reading →

MC n. 3 – 2015/2016

E’ uscito l’ultimo numero della rivista “MC – Diritto ed economia dei mezzi di comunicazione”, pubblicazione quadrimestrale che, da oltre dieci anni, contribuisce a mantenere vivo in ambito scientifico il dibattito sulle problematiche che investono il mondo della comunicazione e dell’informazione, confermandosi, anno dopo anno, strumento indispensabile di aggiornamento e di approfondimento per i professionisti, per gli operatori e per le istituzioni del settore.

Il numero si apre con l’editoriale del Prof. Astolfo Di Amato dal titolo “Le bolle di internet”. Si tratta di un studio sulla fenomenologia delle piattaforme social e di come possono esse influenzare la comunicazione globale con l’abbattimento di tutte le barriere e la formazione della più grande comunità universale del pianeta.

L’attenzione poi si rivolge alla banda larga e al ruolo dei fattori della domanda dello sviluppo delle nuove reti di comunicazione.  Lo studio di Elia Ferrara e Ciro Troise costituisce uno strumento molto efficace per studiare lo stato dell’arte delle infrastrutture di rete, sia dal punto di vista degli investimenti che da quello dei fattori di stimolo e di crescita della nuova economia. Viene data inoltre ampio spazio all’impatto delle reti NGA sulla crescita di posti di lavoro e del PIL pro-capite anche attraverso un’attenta analisi degli obiettivi dell’agenda digitale europea.

Di grande attualità è invece il contributo di Raffaele Cangiano sul tema del “Regolamento Telecom Single Market e la nuova disciplina del roaming comunitario”, ed in particolare sulle novità apportate dall’intervento dell’Unione Europea e la necessità di un regime speciale per il roaming, nonché la disciplina del regime transitorio e le incertezze del legislatore italiano in materia di disciplina sanzionatoria.

Merita particolare attenzione infine il contributo di Vincenzo Maria Sbrescia sul tema delle riforme, liberalizzazioni e privatizzazioni del mercato delle telecomunicazioni nelle ultime legislature.

Nel numero in uscita trovano ampio spazio la consueta rubrica dedicata alla rassegna di giurisprudenza curata a Giuseppe Liucci, il bollettino di giurisprudenza comunitaria curato da Raffaele Cangiano e il laboratorio antitrust curato da Marianna Quaranta e Giovanni Crea.

Continue Reading →

Laboratorio antitrust

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Provvedimento n. 26232, caso n. A500A, Vodafone-sms informativi aziendali, in Boll. n.
41/2016.

In data 13 aprile 2016 la società Ubiquity ha inviato all’autorità una segnalazione ri-
guardante presunte condotte abusive attuate dalla società Vodafone Italia nel mercato
a monte della terminazione SMS su propria rete con effetti escludenti sul mercato a
valle dei servizi SMS informativi aziendali. Le condotte segnalate consisterebbero nella
discriminazione tra divisioni interne e clienti esterni per ciò che concerne le condizioni
economiche del servizio di terminazione SMS e, in particolare, nella pratica di margin
squeeze conseguente all’applicazione di prezzi retail degli SMS informativi aziendali
che non sarebbero replicabili, considerando le tariffe all’ingrosso di terminazione SMS
applicate dalla stessa Vodafone.
I comportamenti oggetto di valutazione, posti in essere da Vodafone, appaiono integra-
re una strategia abusiva volta ad escludere i concorrenti attraverso una compressione
dei margini in misura tale da renderli insufficienti a coprire i costi specifici che i con-
correnti devono sostenere per fornire servizi ai clienti finali”.

Continue Reading →

Bollettino di giurisprudenza comunitaria sulle comunicazioni elettroniche

La riforma normativa che dispone la fusione di più ANR in un’unica Autorità multisettore
non mina il principio dell’indipendenza

Sentenza del 19 ottobre 2016 nella causa C‐424/15, Xabier Ormaetxea Garai e
Bernardo Lorenzo Almendros contro Administración del Estado (Spagna)
Reti e servizi di comunicazione elettronica – Direttiva 2002/21/CE – Articolo 3 –
Imparzialità e indipendenza delle autorità nazionali di regolamentazione – Riforma
istituzionale – Fusione dell’autorità nazionale di regolamentazione con altre autorità
di regolamentazione – Destituzione del presidente e di un consigliere dell’autorità
nazionale di regolamentazione oggetto di fusione prima della scadenza dei loro
mandati – Motivo della destituzione non previsto dal diritto nazionale

Il fatto
I sigg. Xabier Ormaetxea Garai e Bernardo Lorenzo Almendros, rispettivamente
consigliere e Presidente della Comisión del Mercado de las Telecomunicaciones (di
seguito, solo CNMC), l’Autorità per le comunicazioni spagnola, hanno impugnato il
provvedimento con il quale l’amministrazione statale ha posto fine ai loro mandati
a seguito dell’entrata in vigore della legge 3/2013 con la quale è stata istituita la
Commissione nazionale dei mercati e della concorrenza con l’intento di riunire in
un unico ente le funzioni relative al buon funzionamento dei mercati fino ad allora
oggetto di vigilanza da parte di differenti autorità di regolamentazione, e in particolare
i mercati dell’energia elettrica e del gas, quello postale, quello dell’audiovisivo e quello
del settore ferroviario. A sostegno della loro azione, i ricorrenti lamentano la presunta
violazione dell’articolo 3, paragrafo 3 bis, della direttiva quadro, in quanto la cessazione
dalle loro funzioni sarebbe stata disposta prima della scadenza dei rispettivi mandati,
in assenza di una causa ex lege per la loro destituzione, e ciò nonostante tali cause siano
previste tassativamente dal diritto nazionale.

Continue Reading →

Rassegna di giurisprudenza commentata

Oggetto : Tutela del diritto d’autore nell’ambito di opere dell’ingegno contenute in
opere collettive
Fatto
SVOLGIMENTO DEL PROCESSO
Con la sentenza impugnata la Corte d’appello di Roma si è pronunciata in una com-
plessa controversia insorta tra C. E., anche quale rappresentante dell’Associazione
Festival di Pasqua e della Castiglione Ernrico arts s.r.l., successivamente denominata
Nympheum s.r.l., e Ca.Br., anche quale legale rappresentante della Fondazione Acca-
demia Nazionale di S. Cecilia.
Definita la controversia relativa all’organizzazione, anche da parte della Fondazione
Accademia Nazionale di S. Cecilia, di una manifestazione denominata Festival di Pa-
squa, per quanto qui ancora rileva, la corte d’appello, in riforma della decisione di pri-
mo grado, condannò C.E. al risarcimento dei danni, liquidati equitativamente in Euro.
10.000, in favore di Ca.
B., che aveva lamentato l’indebita pubblicazione di suoi scritti estratti da volumi collet-
tanei. Ritennero infatti i giudici d’appello che la L. n. 633 del 1941, art. 11, laddove rico-
nosce agli enti privati il diritto d’autore sulle pubblicazioni da essi curate, va coordinato
con l’art. 3, della stessa legge, che fa salvi i diritti degli autori delle singole opere raccol-
te in opere collettive costituite dalla riunione di opere o di parti di opere individuali.
Sicché, contrariamente a quanto affermato dal tribunale, Ca.
B. era legittimato all’azione di risarcimento dei danni per la pubblicazione da parte
di C.E. dei suoi scritti indebitamente estratti dalle opere collettanee pubblicate dalle
fondazioni Scavolini e Rossini.

Continue Reading →

Dall’impresa pubblica monopolista al mercato regolato nel settore delle telecomunicazioni: riforme, liberalizzazioni e privatizzazioni nell’azione dei governi in carica nella X, XI e XII legislatura

Sommario: 1. L’arretramento dello Stato in economia: l’evoluzione delle funzioni
economiche dei pubblici poteri nel settore delle TLC. | 2. Il superamento nella X
Legislatura di uno dei capisaldi del monopolio pubblico nel settore delle telecomu-
nicazioni: la soppressione dell’Azienda di Stato per i servizi telefonici e la riforma
della governance delle TLC. | 3. Le trasformazioni del rapporto tra pubblici poteri ed
economia nella prima metà degli anni ’90: l’azione proconcorrenziale del Governo
Amato (XI legislatura). | 4. L’evoluzione degli assetti delle imprese erogatrici di ser-
vizi pubblici di telecomunicazioni e le innovazioni alla governance di settore duran-
te il mandato del Governo Ciampi (XI Legislatura). | 5. Concorrenza e regolazione
nella XII Legislatura: le politiche proconcorrenziali del Governo Berlusconi e del
Governo Dini (che istituzionalizza le Autorità di regolazione). | 6. Verso un nuovo
rapporto tra istituzioni e mercato: le linee guida del processo di trasformazione del
ruolo economico dello Stato nel settore delle TLC. | 7.Osservazioni conclusive.

Continue Reading →

Il regolamento Telecom Single Market e la nuova disciplina del roaming comunitario: quale ruolo per le autorità nazionali di regolazione?

Sommario: 1. Premessa. | 2. Le ragioni alla base dell’intervento dell’Unione europea e
l’affermata necessità di un regime speciale per il roaming; | 2.1. Il vaglio di legittimità
della Corte di Giustizia. | 3. Gli interventi dell’Unione europea sulle tariffe di roaming. |
4. Il regolamento TSM in dettaglio: le misure di sostenibilità. | 5. Le incertezze del legi-
slatore comunitario sul ruolo delle Autorità nazionali. | 6. Le incertezze del legislatore
italiano sul presidio sanzionatorio applicabile. | 7. Le incertezze degli operatori sulla
tariffa applicabile nel regime transitorio. | 8.Conclusioni.

Continue Reading →

Il ruolo dei fattori della domanda nello sviluppo delle reti a banda ultralarga

In questo lavoro sono analizzati i fattori che agiscono, dal lato della domanda, sullo sviluppo delle reti fisse a banda ultralarga. Si fornisce, in particolare, una prospettiva critica dell’impatto dei fattori della domanda, sul livello degli investimenti nelle reti NGA. La permanenza sul mercato di offerte di connessione in Adsl e la preferenza dei consumatori per le linee mobili (3G e 4G), accrescono i rischi di investire in reti di accesso più evolute. Le telco, inoltre, tendono sempre più a fronteggiare una domanda di pura connettività, mentre gli utenti finali richiedono servizi offerti da altri operatori (Over-The-Top). Questi ultimi, tuttavia, utilizzano spesso le reti di telecomunicazioni senza contribuirne al finanziamento dei costi di realizzazione ed evoluzione. In una tale situazione, tendono a ridursi le risorse che l’economia, nel suo complesso, è in grado di destinare agli investimenti in reti NGA, proprio in un periodo storico nel quale si prospetta un aumento della domanda di capacità digitale. La trattazione è organizzata nel seguente modo: nella Sezione I si introducono i temi analizzati nel corso dell’articolo; nella Sezione II, si analizzano i fattori che agiscono negativamente sulle decisioni di investimento nelle reti NGA; nella Sezione III viene discusso il ruolo della domanda nei processi di investimento nelle reti NGA; la Sezione IV illustra lo stato dell’arte della domanda di connettività fissa NGA in Italia; la Sezione V illustra lo stato dell’arte della domanda di connettività mobile a banda larga in Italia; infine, alla Sezione VI sono riportate le considerazioni conclusive.

Continue Reading →