nel numero 1 del 2014

Bollettino di giurisprudenza comunitaria sulle comunicazioni elettroniche

Ivana Nasti

5,00

Nella rubrica Bollettino di giurisprudenza comunitaria di questo numero commenteremo alcune sentenze aventi come tema le comunicazioni elettroniche.

In particolar modo si commenterà la sentenza, 8 aprile 2014 nelle cause riunione C-293/12 e C-594/12 aventi ad oggetto domande di pronuncia pregiudiziale proposte alla Corte, ai sensi dell’articolo 267 TFUE, dalla High Court (Irlanda) e dal Verfassungsgerichtshof (Austria); la Sentenza della Corte (Quarta Sezione) del 27 marzo 2014 – Domanda di pronuncia pregiudiziale: Oberster Gerichtshof – Austrianella causa C-314/12 e la sentenza 13 febbraio 2014, nella causa C-4 66/12avente ad oggetto la domanda di pronuncia pregiudiziale proposta alla Corte, ai sensi dell’articolo 267 TFUE, dallo Svea hovrätt (Svezia)

L'autore

Ivana Nasti

Ruolo 2011 ad oggi - Dirigente - Ufficio attività consultiva - Servizio giuridico – AGCOMEsperienze professionali 2009 - 2011 - Dirigente - Ufficio gestione segnalazioni e vigilanza - AGCOM2011 - 2001 - Funzionaria - Ufficio contenzioso - Servizio giuridico - AGCOM2001 - 1997 - Docente a contratto presso la cattedra di Diritto urbanistico, Facoltà di Ingegneria, Università Federico II, Napoli2001 - 1997 - Avvocato presso il Consiglio dell'Ordine Forense di NapoliFormazione 2008 - Master in Diritto dei contratti pubblici - Università di Roma, Tor Vergata2001 - Conseguimento titolo di Avvocato presso il Consiglio dell'Ordine Forense di Napoli, previo tirocinio presso l'Avvocatura distrettuale dello Stato di Napoli1999 - Diploma di specializzazione in Diritto amministrativo e scienza dell'amministrazione - Università Federico II di Napoli - votazione: 50 lode/501996 - Diploma di laurea in Giurisprudenza - Università Federico II di Napoli - votazione: 110 lode/110Conoscenza delle lingue inglese e francese