nel numero 1 del 2012

Il gruppo facebook come segno distintivo atipico

Roberta Errico

5,00

La nota alla sentenza che viene commentata è quella relativa ad un'ordinanza del 7 luglio 2011 del Tribunale di Torino, Sezione Specializzata Proprietà Industriale.

Il Tribunale di Torino, con il provvedimento in epigrafe, ha ritenuto che appropriarsi del Gruppo Facebook, creato da una società con intento pubblicitario e promozionale, distraendolo a beneficio di una concorrente, è comportamento che si pone in contrasto con il divieto di concorrenza sleale.

In tal modo, il Tribunale di Torino affronta il tema della riferibilità all'imprenditore di un apposito spazio web, cd. Gruppo Facebook. Ciò allo scopo di stabilire se tale strumento possa essere tutelato alla stregua di un qualunque altro segno distintivo, riconoscendo all'imprenditore, a cui tale segno è riferito, il diritto di precludere ad altri il suo utilizzo.

Vedremo nel corso del commento alla sentenza quale sarà la decisione adottata dal Tribunale.

L'autore

Roberta Errico

Educazione:J.D. (110/110 lode)Università di Napoli (2010)Le lingue:Italiano, francese e ingleseAree di pratica:Antitrust e Regolatori; Banche, Finanza e Mercati dei capitali; Crimini commerciali e indagini; Corporate e Commercial; Ambientale; Contenzioso e risoluzione delle controversie.