nel numero 1 del 2011

La radio digitale terrestre

Luigia Spadaro

5,00

La radio, primo medium personale mobile, è investita dalla progressiva introduzione delle nuove tecnologie digitali nella diffusione del segnale attraverso un processo di innovazione che è in corso in tutto il mondo, sia pure con diverse caratteristiche di sviluppo. Come nel caso della rete televisiva terrestre analogica, la rete radiofonica è costituita da un insieme di siti e di frequenze (bacini) che coprono una parte del territorio: ogni canale/frequenza analogica è in grado di trasmettere un solo programma radiofonico; attualmente in Italia  eserciscono in tecnica analogica 18 emittenti radiofoniche nazionali a carattere commerciale ed un elevato numero di emittenti locali (oltre 1.000 emittenti), distribuite su tutto il territorio nazionale. Nell'articolo vedremo come le esperienze internazionali abbiano dimostrato l'opportunità di offrire nuovi contenuti per stimolare l'acquisto da parte degli utenti di ricevitori digitali, per sfruttare sia i contenuti esistenti che integrano  e migliorano con la digitalizzazione.

Appare necessario, che anche la radio evolva la propria diffusione hertziana anche in tecnica digitale per superare le limitazioni della diffusione radiofonica analogica.



 

L'autore

Luigia Spadaro

Nata a Barletta, è laureata in Giurisprudenza presso Università degli Studi di Bari (2001) e avvocato dal 2004. Ha conseguito un corso di specializzazione in Diritto delle comunicazioni in collaborazione con l’Università di Bologna e SPISA- Scuola di specializzazione in studi sull'amministrazione pubblica (2002-2003) e in Diritto comunitario, presso la Scuola Forense diTrani, realizzato con la sovvenzione della Commissione Europea nel contesto dell’Action Robert Schuman Project (2001-2002).Ha iniziato il suo percorso professionale presso la società BT Albacom (2003), poi all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) (2003-2004). Dal 2004 è funzionario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.Tra le pubblicazioni: “Lo sviluppo della Internet Protocol Tv e della Mobile Tv in Italia: scenari attuali e futuri”: (articolo pubblicato sulla rivista RDEGNT- Rivista di diritto, economia e gestione delle nuove tecnologie nel 2005); -“La tecnologia Wi-Fi caratteristiche, disciplina e questioni connesse” (articolo pubblicato in formato e-book sul Working Papers dell'Osservatorio di proprietà intellettuale, concorrenza e comunicazioni - Ceradi, Luiss Guido Carli nel 2005 ;“Evoluzione della televisione digitale terrestre”(articolo pubblicato sulla rivista DIECOM, Diritto ed economia deimezzi di comunicazione nel 2010); “La radio digitale terrestre” ( articolo pubblicato sulla rivista DIECOM, Diritto ed economia dei mezzi di comunicazione nel 2011).