MC n. 2 – 2015/2016

25,00

Svuota

E’ uscito l’ultimo numero della rivista “MCDiritto ed economia dei mezzi di comunicazione”, pubblicazione quadrimestrale che, da oltre dieci anni, contribuisce a mantenere vivo in ambito scientifico il dibattito sulle problematiche che investono il mondo della comunicazione e dell’informazione, confermandosi, anno dopo anno, strumento indispensabile di aggiornamento e di approfondimento per i professionisti, per gli operatori e per le istituzioni del settore.

Il numero si apre con l’editoriale del Prof. Astolfo Di Amato sul tema delle fake news come analisi di uno strumento, in tutto, o in parte, che potrebbe essere usato come una minaccia per la stessa tenuta democratica, in quanto sistema utilizzato per orientare il consenso.

L’attenzione poi si rivolge ai servizi di comunicazione “App economy: impatto ed effetti del fenomeno”. Lo studio di Ciro Troise ed Elia Ferrara parte dall’impatto dirompente nell’economia mondiale dei cosiddetti stakeholders. Vengono trattati gli impressionanti numeri del settore delle App soffermandosi sui mercati di riferimento e analizzando le principali azioni dei regolatori nazionali ed internazionali in tema di concorrenza, garanzie e tutela dei consumatori.

Più che attuale il contributo di Alfonso Contaldo e Flaviano Peluso sul tema della disciplina del Product Placement. Lo studio parte dalla disciplina europea analizzandone funzionamenti, vantaggi e la possibile evoluzione futura fino all’analisi dell’utilizzo in Italia, sia in termini di fruizione che di vantaggi per le aziende. Merita particolare attenzione poi il contributo di Claudio Curcio, Emanuele Soffitto e Carlo Cigliano sul caso Comicon. Lo studio, in particolare è stato rivolto alla ricaduta, in termini economici, che un evento di così straordinaria importanza, può avere sull’economia della città ospitante. Nell’ambito delle rassegne di giurisprudenza commentata è molto interessante il contributo a commento di Giuseppe Liucci sull’equo compenso giornalistico, sull’equiparazione tra testate telematiche e cartacee e sul reato di diffamazione.

Nel numero in uscita trovano ampio spazio, il bollettino di giurisprudenza comunitaria delle comunicazioni elettroniche curato da Raffaele Cangiano, ed il laboratorio antitrust curato da Marianna Quaranta e Giovanni Crea.

vedi tutti